Seguici su: e

Come sfruttare al massimo il TUO fotovoltaico senza batterie – GEN

Come Angelo ha sfruttato l’energia prodotta in più dal suo fotovoltaico aumentando l’autoconsumo dal 42% al 74% senza buttare via i soldi in costosissime batterie e producendosi Acqua Calda Gratis.

Questa è la storia di Angelo, che nel 2009 ha messo i pannelli fotovoltaici sul tetto di casa. Un impianto piccolo, poco meno di 3kW perchè non voleva produrre più energia di quella che consumava.

Ma già dopo un anno si è reso conto che riusciva a consumare solo il 42% di tutta l’energia prodotta, e quindi il 58% dell’energia veniva regalata all’enel. Lui usava il verbo “regalare” perchè l’enel quando ti fa pagare l’energia che consumi ti chiede dai 24 ai 30 centesimi, mentre quando la cedi a loro ti danno solamente 10 centesimi (se va bene).

Questo lo fece arrabbiare parecchio. Anche il rapporto con la moglie iniziò a scricchiolare: “lo sapevo che erano soldi buttati via.. con quello che ci è costato potevamo prenderci la macchina nuova!” .. si sentiva dire ogni sera che tornava a casa.

Anche la figlia dava appoggio alla moglie: “ho rinunciato a 3 settimane di corso di inglese all’estero perchè dovevi investire i soldi nel fotovoltaico!”.

Infuriato come una iena ha alzato il telefono chiamando l’azienda che gli ha installato il fotovoltaico lamentandosi che l’impianto produce ma che lui non riesce a consumare tutto.

L’installatore da parte sua non aveva alcuna colpa, l’impianto era fatto bene ma non gli aveva dato alcuna garanzia di poter consumare tutta l’energia prodotta.

Allora più arrabbiato di prima prese da parte suo figlio, che si era laureato in Ingegneria, e gli disse che doveva trovare assolutamente una soluzione per sfruttare al massimo il suo fotovoltaico.

Il figlio nel giro di due mesi trovò tre di soluzioni:

> installare un pacco batterie: al di là del costo esagerato, trovava una soluzione assurda perchè la batteria ritarda solamente l’emissione dell’energia ma non la sfrutta. In parole povere: la batteria non consuma energia, ma la accumula per poi buttarla fuori in un secondo momento

> prevedere una centralina per gestire i consumi: al massimo poteva far partire la lavatrice quando aveva più energia prodotta di quella consumata. Ma la lavatrice veniva fatta un paio di volte alla settimana

> portare una Pompa di Calore in centrale termica per produrre Acqua Calda Sanitaria.

“Pompa di Calore? Cos’è sta roba?” chiese Angelo. E prontamente il figlio rispose: “fidati”. All’estero esistono dal 1976.

Angelo allora prese in mano la situazione e si fece portare una Pompa di Calore.

Oltre a dimostrare alla moglie e figlia che il fotovoltaico era diventato un buon investimento, gli ha permesso di risparmiare 480 euro all’anno di metano.

Con questi si è tolto qualche sfizio con la famiglia portandola un paio di weekend in gita fuori porta.

A questo punto devo farti una confessione: Angelo è mio papà.

Questa storia l’ho vissuta sulla mia pelle.

Perciò so come ti senti, l’ho vissuta nella mia famiglia.

Ma se sei insoddisfatto del tuo fotovoltaico perchè non riesci a consumare tutto quello che produci NON e’ COLPA TUA… e nemmeno dell’installatore.

Forse la colpa è mia perchè NON CI SIAMO CONOSCIUTI PRIMA.

Ecco perchè ora Aiuto la gente a trasformare l’energia fotovoltaica prodotta IN PIU’ in acqua calda gratis per tutto l’anno.

Anch’io nel 2009 installavo impianti fotovoltaici e non sapevo che quasi metà della produzione andava regalata all’Enel. Non conoscevo nemmeno il mondo delle Pompa di Calore, quando tutto il resto dell’europa già le installava dal 1976.

Ma da oggi la colpa sarà tua perchè hai capito che esiste un sistema intelligente per consumare fino al 72% dell’energia che produci ottenendo acqua calda gratis tutto l’anno.

L’altra volta hai installato il fotovoltaico spinto dagli incentivi, questa volta invece la scelta sarà molto più consapevole perchè ti darò una montagna di informazioni che ti permetteranno di scegliere da solo.

E grazie al mio gruppo di lavoro PROFESSIONALE in Italia, che si occupa esclusivamente di sistemi in Pompa di Calore per l’Acqua Calda, possiamo darti ben 7 GARANZIE:

  • GARANZIA 1: consumi ridotti a 440W invece che i 5-600W delle soluzioni che ti propone chiunque altro( – 32%)

  • GARANZIA 2: garanzia di 7 anni su tutta la Pompa di Calore anzichè i classici 2 anni

  • GARANZIA 3: ti rimborsiamo i soldi in più se la tua spesa supera quanto dichiarato

  • GARANZIA 4: vengono certificati i consumi mensili

  • GARANZIA 5: un unico referente per il sopralluogo, l’installazione e l’assistenza (i pezzi di ricambio arrivano in 24h)

  • GARANZIA 6: non ti farò alcuna proposta se prima non viene analizzata la tua casa

  • GARANZIA 7: Non ci sono intermediari–> dal produttore al cliente

Valuta tu stesso se questo sistema funziona. Lo dice chi ci ha scelto, e la loro parola vale 10 volte la mia:

Ma se NON sei ancora convinto che possiamo effettivamente produrre Acqua Calda tutto l’anno senza il metano/gasolio/gpl, cosa ne dici di questi alberghi che utilizzano il nostro sistema in Pompa di Calore?

Si trovano a Belluno e a Livigno, località note per il freddo gelido invernale. Con i nostri sistemi riusciamo garantire l’acqua calda per 50 persone anche con -16°C esterni.

Ora la scelta è tua, da oggi puoi:

> tenere fermo il tuo fotovoltaico così com’è, sapendo che stai regalando all’enel almeno il 50% di quello che produci

> installare dei costosissimi accumuli a batteria che non ti aiutano ad autoconsumare di più. E se ti metti a fare due conti capirai che l’investimento sarà pagato quando le batterie sono da cambiare

> capire come consumare al massimo l’energia prodotta dal tuo fotovoltaico con un sistema professionale in Pompa di Calore garantito 7 volte.

Inizia da subito iscrivendoti qui sotto. Riceverai delle informazioni che MAI NESSUNO ti dirà perchè non esiste in Italia una squadra specializzata come noi.

Queste informazioni ti saranno indispensabili per poter decidere in maniera autonoma se anche tu puoi autoprodurti Acqua Calda con una Pompa di Calore.

 
Shares

© 2017 – Tutti i Diritti Riservati a ECloud srl
Via del Lavoro 8/c – 36027 Rosà (VI)
P.IVA: 03762650244

M. info@pompedicaloreacquacalda.it
T. 800 264 114
Whatsapp. 334 241 12 08

Shares

Aspetta!

Prima di andare via, guarda questo materiale

 

Se non pensi che la PdC sia la scelta migliore per produrre Acqua Calda Sanitaria, leggi questo ebook GRATUITO.

You have Successfully Subscribed!

La Pompa di Calore è l'unica scelta per produrre Acqua Calda Sanitaria in maniera conveniente

Ma quando scegli fai attenzione a queste trappole!

Scarica ORA l'eBook  dell'Ing. Trento,

rimarrà GRATUITO ancora per poco tempo.